Beato Vincenzo Grossi

Beato Vincenzo Grossi

3.50 

L’eredità spirituale del Beato Vincenzo Grossi potrebbe essere racchiusa in questa frase che ebbe a dire un giorno alle sue suore, le Figlie dell’Oratorio: “Sapete quale dev’essere lo spirito che vi distingue? Lo spirito di giovialità! Sicuro! Vi dovete mostrare sempre, con tutti, serene, allegre, proprio come faceva San Filippo Neri, e così guadagnarvi la confidenza delle giovinette, per fare poi a loro il maggior bene possibile”.

di Massimiliano Taroni

La vita del Beato Vincenzo Grossi, parroco e fondatore operoso ed esemplare delle Figlie dell’Oratorio. Vincenzo Grossi nasce a Pizzighettone (CR) il 9 marzo 1845 in una famiglia numerosa. Dopo aver ricevuto la Prima Comunione esprime il desiderio di diventare sacerdote. A diciannove anni, il 4 novembre 1864, finalmente Vincenzo entra in Seminario a Cremona. Completati gli studi, viene ordinato il 22 maggio 1869. Dopo i primi incarichi a Gera, Sesto Cremonese e Ca’ de’ Soresini, il Vescovo nomina don Vincenzo parroco di Regona. Nel 1883 il Vescovo lo manda come prevosto nella parrocchia di Vicobellignano. Durante la sua intensa vita pastorale, con un’attenzione particolare per l’educazione dei più giovani, il Beato Vincenzo Grossi fonda anche una nuova famiglia religiosa: l’Istituto delle Figlie dell’Oratorio. Il 7 novembre 1917 don Vincenzo Grossi si addormenta per sempre, nella pace del Signore.

Pagine

48, illustrate

Formato (cm)

12×20,5

Copertina

brossura

ISBN

9788871358710

Autore

Massimiliano Taroni

Numero collana

341

Recensioni

There are no reviews yet.

Sii il primo a scrivere una recensione “Beato Vincenzo Grossi”