San Pasquale Baylon

San Pasquale Baylón

3.50 

San Pasquale Baylón

l’innamorato dell’Eucaristia

Il 16 maggio 1540, a Torre Hermosa (Spagna), viene alla luce Pasquale Baylón. La sua famiglia è povera, per cui Pasquale deve iniziare, ancora bambino, a lavorare come pastorello. Ben presto sboccia in lui la vocazione alla vita consacrata. Pasquale bussa al convento di Monforte del Cid, dedicato a Santa Maria di Loreto, dei frati Alcantarini, ma il Guardiano lo invita a riflettere bene prima di intraprendere la vita francescana. Così il giovane, in attesa di tempi più maturi, si mette al sevizio come pastore di un ricco proprietario di greggi. Qualche anno dopo viene accettato dai frati e il 2 febbraio 1564 è ammesso al noviziato. Dal 1573 al 1589 frate Pasquale trascorre la sua vita tra vari conventi della provincia di Alicante e poi di quella di Castellon. Nel 1576 il Ministro Provinciale manda fra Pasquale in missione a Parigi per consegnare una lettera importante al Ministro Generale dell’Ordine. Il viaggio è estremamente pericoloso a causa delle lotte di religione del tempo: fra Pasquale scampa più volte alla morte e ritorna al suo convento ferito. San Pasquale Baylón trascorre gli ultimi tre anni di vita nel convento di Vila Real, presso Valencia. Sorella morte lo raggiunge all’età di cinquantadue anni, domenica 17 maggio 1592.

Pagine

48, illustrate

Formato (cm)

12×20,5

Copertina

brossura

ISBN

9788871357683

Distribuzione librerie: Elledici

9788801052497

Autore

Silvano Bracci

Numero collana

288

Recensioni

There are no reviews yet.

Sii il primo a scrivere una recensione “San Pasquale Baylón”