Santa Maria Goretti

3.50 

Santa Maria Goretti

Il Giglio ammantato di Porpora

Il 6 luglio 1902 si chiudeva l’avventura terrena di Maria Goretti, “l’Agnese del ventesimo secolo, il Giglio ammantato di Porpora”, secondo le parole pronunciate da Papa Pio XII il 25 giugno del 1950, giorno della sua Canonizzazione, in una Piazza San Pietro traboccante di popolo. Da quel giorno, Maria Goretti insegna un cammino, il suo nome significa un messaggio preciso e limpido, anche se spesso incompreso. Maria nasce a Corinaldo (AN) il 16 ottobre 1890 da Luigi Goretti ed Assunta Carlini. Costretta dalla povertà ad emigrare, l’intera famiglia si trasferisce prima a Colle Granturco, vicino a Paliano e poi a Le Ferriere di Conca, nell’Agro Pontino, a pochi chilometri da Nettuno. La piccola Maria si fa notare per l’instancabile carità verso tutti e per la disponibilità umile e premurosa. Il 5 luglio 1902 alle 15.30 Marietta viene aggredita da Alessandro Serenelli, un giovane diciottenne che si era invaghito di lei; alla sua ferma resistenza per difendere la sua castità, viene accoltellata brutalmente e muore il giorno successivo dopo aver perdonato il suo aggressore.

Pagine

48, illustrate

Formato (cm)

12×20,5

Copertina

brossura

ISBN

9788871356563

Autore

Giovanni Alberti, Adriano Campanella

Numero collana

218

Recensioni

There are no reviews yet.

Sii il primo a scrivere una recensione “Santa Maria Goretti”