Danzando con Dio

3.00 

News

Danzando con Dio

Credo che la vita sia musica che Dio ha scritto per essere danzata

Un giorno, parlando con me, un amico mi confidò un suo desiderio: avere una spiritualità semplice, costruttiva, senza troppi ragionamenti che possono diventare pericolosi e letali nell’intimo. Gli dissi che avevo nutrito anch’io lo stesso desiderio e che avevo trovato la risposta che cercavo, cioè una spiritualità da me descritta in questo modo: “Nelle mani di Dio come argilla nelle mani del vasaio”.  Condivisi con lui anche la preghiera che mi sembrò subito essere nel cuore di tale spiritualità: “Signore, prendici e plasmaci; facci simili a Cristo, tuo Figlio”. Grazie a questa spiritualità, ho abbandonato quel volontarismo che mi faceva vedere la vita come un campo di battaglia e me stesso come un soldato chiamato a combattere contro i nemici spirituali, naturalmente con l’aiuto di Dio. Compresi così che l’unica cosa che potevo fare per la mia crescita e per un apostolato creativo, era collaborare con Dio. Cominciai a sentire la voce di Dio che mi diceva: “Lasciati portare in braccio da me. Non sono l’aiutante che può darti una mano. Sono il tuo Dio che parla e opera per darti la pienezza della vita”. È così che nacque la mia concezione della vita come un danzare con Dio, in comunione con i suoi figli, le sue figlie, e con tutte le creature. Sì, credo proprio che la vita sia musica che Dio ha scritto per essere danzata, e il mio desiderio è innanzitutto di vivere sempre danzando con Dio e poi di aiutare gli altri a entrare nella stessa danza perché così tonificante e così creativa.

Pagine

32, illustrate

Formato (cm)

12×20,5

Copertina

brossura

ISBN

9788866714965

Autore

Giovanni Taneburgo

5.00 su 5

review for Danzando con Dio

  1. Valutato 5 su 5

    liliana campobasso

    E’ bello leggere i testi di P. Giovanni, parlano al cuore e alla mente, ti fanno sentire vicino quel Dio che tante volte immaginiamo chissà quanto lontano, quando, invece, è li, sempre pronto a sostenerci, un amico, un Padre e una Madre allo stesso tempo.
    Alla fine vorresti avere la stessa semplice intimità che l’autore mostra di avere con Dio.

  2. liliana campobasso

    È proprio il testo che mi ci voleva in questo momento: bello, rassicurante, leggero e profondo, ti pare di sentire le melodie che Dio scrive per noi, a volte leggere a volte cupe e sempre trasportati in questo fluttuare di movimenti che esprimono le sensazioni, svolazzanti ma sempre abbandonati nella scoperta del mistero che ogni giorno si propone. Basta solo seguire il ritmo e sentire la mano che ti conduce e abbandonarsi.
    Questo è quello che rimane dopo una rapida lettura: tu che danzi con Dio, chiudi gli occhi e ti lasci trasportare…non sei più solo ma sei al sicuro nelle sue braccia….comunque e dovunque. Grazie

Aggiungi una recensione